ciclamino

IL CICLAMINO.ORG

Alzheimer: la nostra mission

 
 
 

 

"Alzheimer: forse tuo papà non ti riconosce, ma tu sai benissimo chi è lui"

LA NOSTRA MISSION

La nostra Associazione è nata il 18 ottobre 2007 dopo una dolorosissima esperienza familiare che ha acceso la nostra sensibiità verso i bisogni degli altri, soprattutto delle persone ammalate di Alzheimer e delle loro famiglie.

Ci ripromettiamo di impedire che l'allontanamento dalla casa e dalla famiglia della persona malata provochi un ulteriore e inammissibile grado di sofferenza e di disagio.

 

Ecco ciò che abbiamo imparato dalla nostra esperienza:

La famiglia è un bene prezioso sempre
Sappiamo che la famiglia è un punto fermo per la società in cui viviamo, è un bene prezioso in tutte le fasi della vita di una persona: lo è per i bimbi, per i giovani sposi e per gli anziani.

Sappiamo che lo stare in famiglia per anziani in difficoltà è di vitale importanza e che l'aiuto di persone responsabili e competenti consente alla famiglia di mantenere il proprio equilibrio e di affrontare più serenamente qualsiasi difficoltà

Sappiamo che le famiglie con anziani a carico, siano essi autosufficienti o non, vengono lasciate sole con i loro problemi e finiscono per ripiegarsi su se stesse e spesse volte si disgregano.

Sappiamo che ricoverare un anziano in una struttura, anche nella struttura migliore possibile, equivale ad avviarlo verso un punto di non ritorno e a decretarne la morte in breve tempo. Se si potesse scegliere tra un istituto ed una badante preparata sarebbe certamente meglio optare per la badante lasciando l'anziano nella sua casa, con i suoi riferimenti e con le poche certezze che gli rimangono.

 
Sappiamo che le persone che operano accanto al malato e che sono di supporto ai suoi familiari debbono essere realmente preparate e munite di un bagaglio umano fatto di esperienza, di comprensione, di cristiana pietà.

Sappiamo che spesso la solitudine aggrava di molto le condizioni psicologiche e anche fisiche di chi si prende cura del malato e che parlare con qualcuno è di fondamentale importante.

Noi abbiamo un sogno .. vorremmo una società più umana ed efficiente che si prenda cura dei malati di Alzheimer e li consideri persone malate e non dementi. Vorremmo per loro la stessa assistenza riservata a qualsiasi altro malato, vorremmo che ai famigliari fosse consentito stare loro accanto nelle strutture ospedaliere. Vorremmo che la vita dei malati di Alzheimer, anche se vissuta in modo parziale, fosse rispettata e tutelata fino alla fine e nel migliore dei modi possibili.

La nostra diretta esperienza vicino al malato è diventata una testimonianza, un progetto da realizzare non solo nel privato, ma nel tessuto sociale delle città e nei piccoli paesi, siamo certi che, come è solito dire il dott. G.Rinoldi:

“quando riescono ad allinearsi  intorno a valori condivisi e ad unirsi in una missione comune…   persone assolutamente normali ottengono risultati  straordinari”

Non smetteremo mai di informare, di comunicare, di essere un punto di riferimento per le famiglie che desiderano anche solo parlarci dei loro problemi. L'Alzheimer è una emergenza mondiale e nazionale, è una malattia inguaribile ma CURABILE e allora diciamo: "ma chi l'ha detto che non non si possa fare nulla?"

CONTATTI TELEFONICI

- e-mail: mail@ciclamino.org

 

HOME